giovedì 26 gennaio 2012

Il prezzo dei prodotti di bellezza

Perche' i cosmetici o i prodotti di bellezza hanno dei costi cos'ì diversi?
Riporterò qualche valutazione sulle motivazioni e su come si divide il costo nelle sue componenti.img528155332312
Sicuramente la stragrande maggioranza di voi, quando va a fare un acquisto per un prodotto cosmetico deve fare qualche “conticino”. Spesso ci troviamo di fronte a creme per il contorno occhi, o per il rilassamento cutaneo della pelle del collo, o anche un semplice fondotinta, con prezzi che spaziano da meno di una decina di euro sino anche a 50 euro e in alcuni casi arriviamo persino al doppio. Ovviamente se un prodotto costa così tanto, ci si aspetta che abbia un effetto spettacolare, mentre invece se costa poco, che sia acqua fresca.

Ma vi siete mai chiesti come mai i prezzi sono così diversi?
Innanzitutto il marchio incide almeno al 40% sul costo. Marche importanti e di lusso hanno dei prezzi rapportati alla media dei loro costi anche per mantenere il loro status.
E' inutile che ve le elenchi perchè ce ne sono davvero tante ed anche molto conosciute a voi.
Considerate poi che ogni stilista che ha la sua linea cosmetica non può sminuire il suo valore commerciale con prezzi troppo “bassi”. Questi “brand”, poi, adottano anche un package, cioè la confezione, di un certo pregio per i materiali e per il design, sia del contenitore del prodotto sia della confezione esterna, e questo incide circa un 5%.
Tenete conto che quando acquistate un prodotto pagate anche la campagna pubblicitaria che sta a corredo: foto, giornali, televisione, testimonial e questo viene a pesare un 20%.
Altra caratteristica che influenza il prezzo è la veicolazione e la diffusione. Se il prodotto è distribuito solo in farmacia o solo in profumeria, sia per i costi della spedizione, sia per il numero di punti vendita, si hanno dei costi diversi. Poche consegne di piccole quantità il costo è elevato, più consegne e con piccoli quantitativi di prodotto anche in questo caso il prezzo è sicuramente diverso; ma se la quantità è considerevole, e magari in pochi punti, si ha un abbassamento considerevole del prezzo del trasporto. Questa parte ha un’influenza del 5%.
Va anche detto che si è maggiormente disponibili a spendere qualcosa in piu'ù se l’acquisto è fatto in un posto che ci dà maggiori garanzie di serieta'à, come una farmacia.
Fatte tutte queste considerazioni passiamo a valutare i contenuti. Innanzitutto, non stiamo parlando di prodotti venduti da canali poco chiari, magari con marchi contraffatti ed esposti a intemperie. Evitiamo quindi negozi poco “chiari” per provenienza della merce. Spesso non hanno indicazioni dei contenuti e il prezzo eccessivamente basso dovrebbe far comunque dubitare.
Altra influenza è la naturalità o meno dei prodotti. Se le materie utilizzate derivano dalla natura, l’estrazione e la lavorazione comporta maggiori costi che l’utilizzo di prodotti creati artificialmente.
Altra caratteristica da valutare nel costo è la sperimentazione o meno su cavie animali. Se non viene fatta su queste ultime, richiede maggiori tempi di sperimentazione e quindi costi maggiori.
I prodotti di bellezza di qualsiasi tipo contengono per buona parte acqua, distillata o purificata, ed è la base principale per far sì che il prodotto sia assorbito dalla nostra pelle. Poi ci sono i vari componenti. Maggiore è il numero dei componenti o la specificità della sostanza e maggiore è il costo del prodotto: elastina, flavonoidi, peptidi, amminoacidi, acido glicolico, allumina, benzofenone, carnitina, caffeina e questi sono solo alcuni dei componenti che possono fare parte di un cosmetico.
Esistono poi dei composti brevettati, creati dalla singola casa di fabbricazione del prodotto, e sono indicati con il simbolo TM al termine del nome. La ricerca, la sperimentazione e l’impiego di più o meno sostanze ricercate copre il restante 30%.
Ora sapete quando acquistate un cosmetico dove vanno a finire i vostri soldi.

Nessun commento: