venerdì 30 gennaio 2009

La Bottiglia assassina


Colma la misura la pazienza perde ogni ragione, non bada alle maniere gentili la buona educazione, le cattive intenzioni affogano la coscienza in una bottiglia assassina, inizia un viaggio chiamato follia, una corsa senza ritorno destinazione inferno, colma la misura il buon senso si infrange sulla parola fine di una notte buia, restano in silenzio le parole, sopraffatte dal dolore di chi sa che a nulla servirebbe parlare, un grido straziante e la rabbia sale e assale, fumo negli occhi il desiderio di giustizia personale, colma la misura la paura di morire e uccidere diventa zero, la vita muta in cenere e un altro sogno svanisce lungo il fiume rosso all'alba di una domenica senza tramonto.

Nessun commento: