domenica 11 gennaio 2009

Riflessione e confusione

Penso alle parole...Quelle dette e quelle non dette...
Penso che troppo spesso sono io che non le ho dette.
Penso alle infinità di cose che non ho chiesto...
Penso a quanto avrei voluto che mi fossero state chieste...
Penso che mi fa male non riuscire ad esprimere cio' che vorrei.
Penso che non è giusto aspettare "la prossima volta"...
Spesso per me "la prossima volta" non c'è mai stata.
Mi confronto con un mondo che io non riesco a vedere...o forse non voglio vedere.
Ingenua. Sognatrice. Idealista.
Aspetto un "come stai" come fosse acqua per un assetato...
Aspetto un pensiero semplice, come semplice è la mia anima in fondo.......
Il mondo, però, non è fatto per i semplici...Occasioni, poche.

Prendo in mano una situazione. Non posso, non devo, non mi è permesso.
Non la prendo e lascio correre. "Non lotti".
Chiedo. "no..."Non chiedo. "Potevi chiedere".
Aspetto. "Non devi".
Agisco. "Non puoi".
Mi impegno. "Non basta".
Non mi impegno più. "Nulla si ottiene senza l'impegno".
Spero. "Non so". Non spero. "Mai perdere la speranza".
Il mondo non è fatto per i semplici...Credo a cio' che mi viene detto.
"Spesso le cose si dicono perchè dettate dal momento"Oggi bianco, domani bianco.
"No oggi bianco, domani nero".
Accoglierò con un sereno sorriso le brutte cose che mi accadranno oggi;

e se proprio nulla potrò per migliorare la situazione penserò:

E' BENE COSI'... E' GIUSTO COSI'...E' MERAVIGLIOSO COSI'...

Nessun commento: