domenica 1 febbraio 2009

La rivelazione



"Un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, inermità, nulla".


Questa struggente frase di C. Pavese sintetizza bene la condizione in cui ci si ritrova dopo la fine di un amore.
Stare assieme è la cosa più bella del mondo. Come si fa a vivere il rapporto in maniera così conflittuale?


Qualcuno in questo momento vorrà avvisarmi di scendere dal pero e prendere atto che i rapporti non sono sempre rose e fiori e che ci sono i momenti belli ma anche e soprattutto quelli difficili e complicati che dovrebbero essere presi in seria considerazione.


Difatti,lo stare insieme, ha però come elemento portante proprio quello di voler affrontare le varie difficoltà, con il fine di superarle per poi raggiungere sempre insieme, l'armonia affettiva che tutti in fin dei conti,da sempre ricerchiamo.


Ma che succede quando quei problemi non hai più la voglia di volerli superare?


Quando ti accorgi che la tua felicità non è più la persona che hai al tuo fianco? Come fare?


Per quanto ci sforziamo di fare i moderni disillusi, dobbiamo avere ben chiaro che l'amore è gioia e voglia di vivere.
Lo so,risuona come un inno al cristianesimo ma è così. L'amore è la ricerca nell'altro di una forma unica di felicità che la solitudine non può sicuramente offrire.


Quando senti l'amore, ma non vedi nella pratica la bellezza di una rapporto che dovresti e vorresti vivere con orgoglio, allora è lì che devi iniziare a pensare che c'è qualcosa che non va.


Ora come ora, sono convinta più che mai che tantissime coppie arrivano a questo punto e non riescono ad andare oltre.....ma perchè,mi chiedo?


L'unica risposta che mi sovviene è l'insorgere di quelle famose paure che altro non sono che il continuo giustificarsi per non prendere delle posizioni chiare e definitive,o meglio non prendersi le dovute responsabilità dei fatti che man mano si presentano.
C'è la paura del vuoto. La paura di rimanere soli, la paura di perdere e non di guadagnare,la paura di pentirsene,la paura di soffrire o far soffrire l'altro e via discorrendo.....
Inizia così una fase del rapporto molto dolorosa, che si spinge e va avanti per inerzia creando un baratro di infelicità e insoddisfazioni,che alla fine nessuno merita.


Per rispondere alla domanda: perchè dire basta ad un amore finito?


Perchè trovo giusto cominciare a pensare a se stessi,sia per rimettere in piedi la propria vita, in quanto è l'unica che siamo sicuri di possedere, e sia per darci nuovi spazi e possibilità.
Sia ben chiaro però che quando parlo di spazi e possibilità non mi riferisco a nuove relazioni amorose, ma a situazioni di vita serena da crearsi con la propria indipendenza.


Il prezzo da pagare è molto alto, me ne rendo conto, perchè un rapporto apre delle parentesi enormi nella nostra vita che è difficile e rischioso chiudere per migliaia di ragioni e tutte rispettabilissime.
Però resta pur vero che interrompere una storia ci permetterà, anche se, egoisticamente, di ricominciare a vivere.


Ricordiamoci ed ammettiamolo che sia gli uomini che le donne hanno sempre più una cattiva abitudine:
quella di scappare in caso di difficoltà e non c'è cosa più sbagliata di questa.


Nei problemi quotidiani di una coppia bisogna avere,invece,a parer mio,anche e soprattutto il coraggio di affrontarli questi benedetti(per modo di dire) ostacoli e non arrendersi davanti ad essi senza nemmeno averci provato una volta.


Avere la consapevolezza che l'amore è realmente ed inequivocabilmente finito richiede tempo innanzitutto, ed intelligenza poi, nel capire cosa stiamo per decidere del nostro futuro, a che cosa questo ci porterà e se è quello che alla fine, vogliamo davvero.
E poi sono del parere che bisogna sempre scegliere, non ciò che è giusto, ma sempre ciò che è meglio per noi.

2 commenti:

Veggie ha detto...

Più che altro, bisognerebbe riuscire a trovare un compromesso... Una via di mezzo tra ciò che è giusto e ciò che ci fa stare bene...

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo ma la realtà è estremamente dura per tutti coloro che si trovano a vivere determinate situazioni...