martedì 31 marzo 2009

Il valore del denaro

I soldi non fanno la felicità?? ma ne siamo proprio sicuri??? per un giorno voglio ribaltare le mie teorie del cavolo: della bellezza interiore, della bontà che ripaga sempre, del “porgi l’altra guancia”…

Innanzitutto è importante fare una distinzione tra il concetto di denaro e quello di moneta.psicologia-del-denaro-teschio-radiografia-soldi-felicita-mente-ricchi

Il denaro è il circolante accettato del mercato, ossia da tutti, in un distinto e preciso periodo storico.

I gettoni telefonici, i miniassegni degli anni '70, le caramelle date di resto al bar sono un esempio di denaro. In antichità, prima della nascita della moneta, il denaro era costituito da svariate tipologie di oggetti e non solo: semi di cacao, conchiglie, barrette di ferro, spiedi, sale (da cui "salario") e così via.

La moneta è il circolante emesso dallo stato in un determinato periodo storico. La moneta quindi fa parte della categoria del denaro fino a quando viene accettata dal mercato. Le monete fuori corso e le monete svalutate non sono più denaro in quanto nessuno le accetta. (Wikipedia)

Per tornare al filo principale, penso non sia un’affermazione esagerata dichiarare che il mondo ruota attorno ai soldi (= inteso denaro), si è soliti sostenere che la salute no: è l'unica vera ricchezza, ma inizio a pensare che anche quella ruoti intorno al denaro.

Solo la morte a questo punto, non si può comperare…ed è per questo,forse,che ci fa tanta paura?

Comunque evitando di divagare: se hai denaro conduci uno stile di vita migliore e le probabilità di ammalarti sono di meno, se hai denaro ti puoi curare nei migliori centri, puoi studiare nelle migliori facoltà e ottenere un lavoro coi fiocchi.. se hai denaro ti puoi concedere viaggi, centri massaggi, cure particolari per il proprio benessere e bellezza. Il denaro è fonte di potere, di benessere, ti dà forza … ti dà RICCHEZZA.. forse le emozioni non si possono comprare … forse.

Si oggi ne sono convinta, tutto ruota intorno al denaro.

Quindi siamo tutti schiavi del denaro? di conseguenza schiavi del lavoro? del fare di più per avere di più? SI.

Siamo talmente abituati al condizionamento costante del denaro che ogni cosa dipende dal denaro, tutto il tempo deve essere dedicato a lui, l'intera esistenza deve essere sacrificata per lui, di conseguenza appare naturale considerarlo come un bene prezioso, anzi come il bene primario.

Può essere quindi istintivo identificare il denaro con la ricchezza. La ricchezza è disponibilità di beni. Per bene si intende qualcosa che soddisfa una necessità — o che può procurare un piacere — e al tempo stesso appaga l'istinto umano alla proprietà.

ln conclusione il binomio potere/denaro condiziona la vita di tutti noi fino a determinare la nostra libertà individuale il nostro futuro. Questo binomio è una nociva schiavitù mondiale che spiega l’origine delle guerre,favorite solo per denaro, noncuranti delle devastazioni materiali e dei genocidi di intere popolazioni. A questo si aggiunge la determinazione dei poteri economici di sottrarre, sistematicamente, ricchezza ai lavoratori, nel modo più subdolo, nascondendosi dietro i pupazzi politici del momento..

Nessun commento: