venerdì 28 agosto 2009

Vaccino anti-HPV16

E' finalmente in commercio il vaccino anti-HPV16 (Human Papilloma Virus), un virus a trasmissione sessuale responsabile delle neoplasie uterinaspjpege, che rappresenta una tra le principali cause di morte nelle giovani donne.
Estratto da piante di tabacco questo vaccino potrebbe salvare la vita a migliaia di donne ogni anno.
Per tutte le ragazzine di 12 anni la vaccinazione è gratuita. Per le altre il costo è di 565 euro.

Il farmaco si chiama Gardasil. E’ composto da 3 dosi : la seconda va somministrata a distanza di 2 mesi e la terza a distanza di 6 mesi.

Ma per chi già lo possiede, COME SI CURA?

Come si cura il virus HPV?

Non ci sono ancora medicine per curare l’infezione da HPV. Possiamo però trattare le lesioni che questo provoca.

Come si trattano le lesioni?

Generalmente le lesioni sono trattate in ambulatorio e con una anestesia locale.

Il trattamento viene fatto preferibilmente con mezzi che permettono l’asportazione della lesione e non la distruggono. Questo infatti consentono un’ulteriore esame del tessuto.

In alcune situazioni viene usata l’ansa che è fornita di un filo metallico sottile che brucia e taglia contemporaneamente.

Un’altra tecnica molto usata è il laser.

Dopo il trattamento la mia vita sessuale sarà come prima? Potrò ancora rimanere incinta? In caso di gravidanza ci saranno problemi?

Il trattamento non ha conseguenze sulla futura vita sessuale e, nella stragrande maggioranza dei casi, neanche per le gravidanze successive.

Dopo il trattamento il virus scompare?

Dopo il trattamento delle lesioni il virus può andar via o, in qualche caso, rimanere. L’importante è continuare i controlli periodici previsti dal Centro in cui è seguita.

Avere l’HPV non vuol dire infatti avere una lesione né tanto meno avere un tumore, vuol dire essere portatori di un virus che controlliamo nel tempo.

La terapia delle lesioni è molto efficace: in circa il 90% dei casi non si ripresentano.

Se dopo il trattamento ho ancora l’HPV devo rifare l’intervento?

No, deve solo continuare a fare i controlli che le hanno consigliato.

Quali sono questi controlli?

In genere si consiglia di rifare il pap test e l’esame HPV. Alcuni centri prevedono anche la colposcopia.

Se dopo il trattamento ho ancora l’HPV per quanto tempo devo fare i controlli?

E’ necessario che lei faccia i controlli finché il test HPV rimane positivo. E’ stato infatti dimostrato che quando l’esame risulta negativo la possibilità che ritorni una lesione è molto bassa.

La guarigione dà l’immunità alla malattia?

Si pensa di sì. E’ però possibile prendere una nuova infezione con tipi diversi di HPV.

Nessun commento: