giovedì 15 ottobre 2009

Aggiornamento Radon 10 ottobre

Radon  La diretta streaming, che alla fine si è svolta su Ustream a causa di problemi con LiveStream, si è conclusa.
Per chi non ha potuto assistere, sintetizzo quanto comunicato.
I livelli di radon rilevati dalle apparecchiature di Giuliani non indicano eventi superiori al terzo grado nella zona di Sora, Cassino e nel Frosinate, mentre tutto dovrebbe mantenersi sullo strumentale anche nell'aquilano.
Grazie alla richiesta che alcuni cittadini del frosinate hanno fatto, tramite il blog, di avere apparecchiature di rilevamento a copertura della loro area, che attualmente è seguita solo marginalmente dal rivelatore di Magliano dei Marsi, è in corso di organizzazione una riunione operativa con alcuni sindaci della zona, finalizzata ad individuare le location ove costruire ed installare i nuovi rivelatori. La riunione dovrebbe avere luogo entro la fine del mese. Giampaolo sostiene che nel caso si desse il via libera, i nuovi radometri richiederebbero almeno un mese e mezzo di tempo per essere costruiti, per cui è ipotizzabile che potrebbero essere operativi entro la fine dell'anno.
La tecnica di rilevazione del gas radon come precursore sismico, ideata da Giampaolo Giuliani, non prevede quindi per la notte nessun evento catastrofico, ma Giampaolo suggerisce sempre e comunque di mantenere uno stato vigile ed uno zainetto con gli effetti indispensabili a rendere meno fastidiosa una permanenza all'aperto, nel caso di scosse udibili e ravvicinate.
Pubblicheremo presto un'elenco di oggetti che dovrebbero trovare posto in un'apposita valigia lasciata accanto alla porta d'ingresso, elenchi che in paesi dove la prevenzione dei terremoti è molto spinta, e dove le popolazioni convivono con essi senza abbandonarsi al panico o ad eccessivi allarmismi, sono assolutamente normali, e che suggeriamo alla Protezione Civile, se non l'avesse già fatto, di fornire ai cittadini delle zone a più elevato rischio sismico.

Technorati Tag: ,

Nessun commento: